sierra nevada spagna

Sierra Nevada: cosa vedere e fare in estate e in inverno

Quando si parla di Sierra Nevada si intende un complesso montuoso della Spagna Meridionale che, per la precisione, si trova in Andalusia. Questa catena si estende nella zona centrale e sud-orientale della provincia di Granada ma anche nella zona sud-occidentale della provincia di Almería.

Sierra Nevada cosa vedere e cosa fare

In Spagna, precisamente nella Sierra Nevada le attività da svolgere sono realmente tantissime, sia d’estate che d’Inverno. Prima di procedere è bene conoscere la zona e capire le opportunità offerte.

In Sierra Nevada si trova la montagna più alta della Spagna, che è il monte Mulhacén, che è anche uno dei più alti di tutta Europa. A partire dal 1996, la Sierra Nevada è stata dichiarata dall’UNESCO una riserva della biosfera ed è sorto un parco nazionale molto grande e molto importante dal punto di vista paesaggistico e naturale.

Sierra Nevada durante l’inverno

La Sierra Nevada è una meta molto importante del turismo montano, dato che proprio qui si trovano alcune delle stazioni sciistiche più importanti d’Europa che sono anche le più meridionali. Ai piedi del complesso, sorgono tre delle maggiori città della Spagna, ossia Malaga, Granada e Almeria, che sono una buona base per visitare tutta la zona e per andare a sciare su questi monti.

C’è da notare che la stazione sciistica Sierra Nevada offre più di 105.44 km sciabili, 118 piste divise tra facili, intermedie e difficili e, inoltre, offre sia circuiti di sci di fondo che snowpark e zone accessibili anche a coloro che non amano sciare.

In zona ci sono anche diverse piste di pattinaggio sul ghiaccio ma non solo: si ha anche la possibilità di fare delle escursioni in slitta o dei percorsi organizzati. Questo è quanto offerto durante l’inverno, ma le attività da svolgere in questa località sono tantissime anche d’estate, andiamo a vedere insieme cosa offre il territorio.

Sierra Nevada durante l’estate

Durante il periodo estivo, per via dell’assenza di neve, la stazione sciistica organizza anche dei percorsi in bicicletta o a cavallo, su alcuni tratti è possibile anche fare dei percorsi di trekking molto interessanti.

Durante l’estate, inoltre, è possibile raggiungere quelle che sono le due cime più alte della Sierra Nevada: il Mulhacén e il Veleta. Attenzione, però, il percorso è molto complesso e si consiglia di non farlo da soli, ma di farlo con dei professionisti che sapranno indicare il modo per fare tutto in sicurezza.

Si deve anche segnalare la presenza del Parque Nacional Sierra Nevada, che, assieme a Parque Nacional de Doñana, è uno dei parchi più importanti dell’Andalusia e di tutta la Spagna.

La peculiarità è che si estende ad alta quota per circa 86 mila ettari e qui si trovano oltre 2000 specie di piante e 5000 stambecchi, che sono il simbolo del parco stesso. Nel Parco Nazionale della Sierra Nevada si possono effettuare moltissime escursioni per tutti i gusti, anche per chi ama il birdwatching o il climbing. Un vero e proprio paradiso tra natura e alta quota.

Dove dormire in Sierra Nevada?

Ma dove sostare e dormire sulle montagne di Granada? In zona si può scegliere di pernottare in tre rifugi, che sono il Refugio Poqueira, il Refugio Vivac La Caldera e il Refugio Vivac La Cariguela, che sono gratuiti. Per arrivare a Pordellano si deve prendere un bus da Granada, mentre da Hoya de la Mora e da Capileira si parte alla volta del Mirador de Trevelez, altra vetta e stazione rinomata.

Come arrivare in Sierra Nevada?

Per raggiungere la Sierra Nevada consigliamo di prendere l’aereo per l’aeroporto di Granada o l’aeroporto di Malaga, che sono i due aeroporti maggiori della zona.

Da Granada partono diversi bus, più frequenti nella stagione invernale, mentre un’altra alternativa potrebbe essere il noleggio di un’auto, soprattutto se si parte da Malaga.

By:
Paolo nasce a Milano nel 1979, da 10 anni vive in Andalucia e vuole mettere a disposizione la sua esperienza per i lettori di questo sito che vogliono visitare o vivere in Spagna.
Commenta per primo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *