ronda visita

Ronda: cosa vedere in città

Ronda è una città spagnola che si trova in provincia di Malaga, il paese si trova arroccato sulla gola “El Tajo” scavata dal torrente Guadalevin. E’ una delle città più belle dell’Andalusia, in grado di lasciare senza parole tutti, anche personaggi famosi. La città ha tradizioni arabe e spagnole, con panorami incredibili e per questo motivo vi vogliamo lasciare questa guida su cosa vedere a Ronda.

Ronda: storia e tradizione

La città si trova a nord della città di Marbella in provincia di Malaga, si tratta di uno dei luoghi da visitare assolutamente se si passa dall’Andalusia. Ronda fu fondata nel VI Secolo a.C sotto il nome di Arunda, furono i Celti a fondarla, poi successivamente la città fu conquistata dai Fenici, che cambiarono il nome della città. Infine arrivarono i Greci che le diedero il nome di Runda.

ronda andalusia

La costruzione del Castello di Laurus consenti alla città di svilupparsi, favorendone l’insediamento del generale romano Scipione e le sue truppe, successivamente Giulio Cesare la nominò municipium e gli abitanti divennero ufficialmente cittadini romani.

Storicamente la città ha subito molte invasioni e conquiste, ma il periodo più influente fu quello arabo, precisamente nel 713 la città fu conquistata dai musulmani e prese il nome di Izn-Rand Onda, che significa “Città del castello”.  Quando fu sciolto il califfato di Cordova, Ronda divenne indipendente e capitale del regno di Taifa, ed è risalente a questo periodo il patrimonio architettonico della città. Successivamente, dopo la riconquista spagnola fu rimodellata in base alle esigenze ed in questo periodo furono costruite la Plaza de Toros e il Ponte nuovo, attuale simbolo della città di Ronda.

Ronda Spagna: cosa vedere in città

Plaza de Toros Ronda

Le cose da vedere a Ronda sono diverse, tra le più importanti troviamo il Ponte Nuovo che è anche il simbolo della città. Una volta a Ronda bisogna ammirare i tre ponti e la gola (El Tajo) sulla quale è arroccata la città, successivamente è obbligatorio fare un salto al borgo arabo La Ciudad. Si tratta di un quartiere nettamente separata dalla città moderna, qui è possibile trovare gli hotel, i ristoranti e la stazione ferroviaria.

A Ronda è possibile ammirare il fantastico giardino del Palacio Mondragón, la Plaza Duqueza de Percent con ben due chiese ed un convento. Da non perdere in città è anche la porta dell’Almocabar risalente al secolo XIII, inoltre è obbligatorio far un salto ai bagni arabi, una delle più grandi eredità della città di Ronda.

La città di Ronda è famosa anche per via della Plaza de Toros, è definita spesso la Patria della Corrida Moderna grazie all’arena in stile neoclassico aperta per la prima volta nel 1785. La capacità della Plaza de Toros è di circa 6000 persone, ed è una delle più importanti di tutta la Spagna.

All’interno della struttura è possibile visitare il Museo Taurino dedicato alle famiglie dei toreri di Ronda: Romero e Ordóñez. Se vi trovate a visitare la città nel periodo di Pasqua è obbligatorio vedere la Semana Santa, una delle feste più importanti della città e della tradizione dell’Andalusia, infatti a Siviglia è uno degli eventi più sentiti dopo la Feria di Siviglia.

Eventi importanti e feste a Ronda

Come scritto poco sopra, tra gli eventi più importanti della città di Ronda in Andalusia, c’è la Semana Santa, ma troviamo anche altre tradizioni e feste molto importanti:

  • Corridas Goyesca: una corrida dove ci sono toreri vestiti con abbigliamento tipico goyesco, si tratta di una tradizione che avanti dal 1954.
  • Festival del Flamenco: il flamenco è la musica tradizionale dell’Andalusia, a Ronda è famoso il Festival dedicato al Flamenco. In particolare si tratta di un evento celebrato durante il mese di agosto ed è il più antico della Spagna.
  • Commemorazione della Riconquista: si tratta della celebrazione della riconquista della città da parte degli eserciti cristiani.
  • Pellegrinaggio Nuestra Signora della Cabeza.

Come arrivare a Ronda, Andalucia

E’ possibile raggiungere Ronda in macchina, si trova a soli 45 minuti da Malaga, inoltre è possibile anche raggiungere la città tramite treni che partono da Granada, Malaga, Siviglia e Algeciras. In alternativa a treno e macchina è possibile utilizzare gli autobus, il collegamento è perfetto e preciso, direi quasi impeccabile.

Quindi a Ronda è possibile arrivare in: 

  • Auto: potete venire con la vostra macchina o affittarne una nella città dalla quale partite;
  • Treno: potete consultare gli orari dei treni direttamente sul sito ufficiale;
  • Bus: potete consultare gli orari degli autobus direttamente dal sito della compagnia.

Ora che avete scoperto come arrivare è bene iniziare con questa guida su cosa vedere a Ronda per esplorare la città!

By:
Paolo nasce a Milano nel 1979, da 10 anni vive in Andalucia e vuole mettere a disposizione la sua esperienza per i lettori di questo sito che vogliono visitare o vivere in Spagna.
Commenti
Commenta per primo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *