Cosa vedere a Siviglia in due giorni

dLa città di Siviglia è tra le più visitate di Spagna, ma se il tempo è limitato come fare per organizzarsi al meglio? Ecco una guida personalizzata per sapere cosa vedere a Siviglia in due giorni, tre o se avete più tempo a disposizione. La capitale dell’Andalusia è ricca di cultura, storia e monumenti e due giorni possono essere pochi, ma organizzandosi si riuscirà a vedere il meglio della città e per il resto potreste magari ritornarci.

Cosa vedere a Siviglia in due giorni

cosa vedere a siviglia in due giorni

Il primo giorno è quello vitale, se ci riesce ad organizzare bene ed a partire con il piede giusto sicuramente si riuscirà a vedere il più possibile nelle 48 ore che avremmo a disposizione. Il nostro consiglio è iniziare dall’Avenida della Costituzione, il motivo? La maggior parte dei monumenti principali sono concentrati li!

Dunque, nella nostra guida su cosa vedere a Siviglia in due giorni si inizia dalla Cattedrale, una delle più grandi del mondo e dalla Giralda, simbolo della città e ricca di storia e influenza araba, all’interno della chiesa troverete la tomba di Cristoforo Colombo. Il nostro consiglio è utilizzare la Siviglia Card o l’Andalusia Card per risparmiare e saltare (dove possibile) la fila e inoltre è possibile usare i mezzi pubblici in modo gratuito e illimitato, per saperne di più ecco come muoversi a Siviglia.

Una volta fuori dalla Giralda, dopo una visita al suo interno, bisogna procedere rapidamente, verso l’Archivio d’India, qui praticamente sono tenuti gli archivi delle conquiste e delle colonizzazioni spagnole nelle Americhe. L’entrata è gratuita, ma sostanzialmente potete solo ammirare la struttura e la quantità di libri, non potete infatti consultarli (è possibile solo su richiesta).

Se non vi interessa questa parte il mio consiglio è dedicare un po’ di tempo in più all’Alcazar di Sivigliasi tratta di un palazzo reale costruito durante la dominazione araba e negli anni è cambiato per adattarsi alle varie culture che si sono susseguite, qui l’ingresso costa 9 euro, per gli studenti solo 2 euro… ma ne vale la pena, nel Real Alcazar hanno girato il Trono di Spade e se vi piace la serie tv dovrete obbligatoriamente vederlo!

Quando uscirete dal palazzo reale, procedete con la nostra guida cosa vedere a Siviglia in due giorni andando al Barrio Santa Cruzsi tratta del quartiere degli ebrei un labirinto di case bianche, qui vi consiglio di bere una birra e mangiare le tapas, e magari bere una buonissima sangria in una delle piazzette presenti in questo fantastico quartiere.

Procedete e visitate il museo del flamenco, il palazzo di Pilatos una struttura del secolo 400, bellissimo e da non perdere assolutamente. Infine, procedete fino ad arrivare al famoso Metropol parasol, una struttura di arte contemporanea dalla quale potrete vedere tutta la città! Per salire il biglietto ha un costo di 2 euro, ma c’è una consumazione inclusa! Vi consigliamo anche di visitare l’Antiquarium che si trova proprio sotto il Metropol.

vedere siviglia

Dopo una giornata bella attiva vi consigliamo di andare a cena ed a letto, perché nella guida cosa vedere a Siviglia in due giorni il secondo giorno sarà bello pieno!

Giorno 2 cosa vedere nella capitale dell’Andalusia

Ebbene, siamo giunti al secondo giorno, dopo aver visto Alcazar, Giralda, Cattedrale, MetroParasol e tante altre attrazioni è il momento di mettere piede in spazi più aperti: La Plaza de España ed il Parco Maria Luisa, un parco immenso e sicuramente tra i più belli presenti a Siviglia con al suo interno diversi musei archeologici. Procediamo però con calma.

Il nostro consiglio è di andare a vedere la Piazza di Spagna a Siviglia, una vera e propria interruzione dello spazio cittadino con una piazza incredibilmente grande che fu sede della Expo del 1929, è probabilmente la più bella piazza di tutta la nazione. Amata da molti e apprezzata da tanti, uno spazio tanto caro ai sivigliani.

cosa vedere a siviglia in 3 giorni

Dopo la visita a questa piazza ed un bel giro in barca, procedete per il Parco Maria Luisa, qui potrete visitare il Museo Archeologico e della tradizione andalusa, il primo ne vale la pena per gli amanti della storia, il secondo per chi ama conoscere le tradizioni dei popoli e delle città che si visitano.

La prossima tappa e tra le cose imprescindibili da vedere a Siviglia in due giorni ci sono sicuramente il Guadalquivir, Plaza de Toros e Triana. Il nostro consiglio è di vedere il museo presente in Plaza de Toros, la visita dura circa 45 minuti e potete vedere l’interno della piazza dove si fa la corrida, di fronte vi troverete la Torre dell’Oro, anticamente i tesori della città erano praticamente conservati qui, da questo punto potete anche procedere effettuando una crociera sul Guadalquivir.

Infine il quartiere di Triana è imprescindibile ed ovviamente bere una birra a Calle Betis, un posto spettacolare e da vedere assolutamente a Siviglia.  Questi sono dunque i nostri consigli su cosa vedere a Siviglia in due giorni, e tu hai qualcosa da raccontare?

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Se avete qualche giorno in più da trascorrere a Siviglia, allora potrebbe essere interessante visitare altre parti della città che altrimenti non potreste vedere per questioni di tempo. Sicuramente la città ha molto da offrire ed è un peccato non godersela a pieno, ecco perché vogliamo proporvi un itinerario per il terzo giorno a Siviglia.

Giorno 3 a Siviglia

Dopo aver visto i principali monumenti di Siviglia potete andare all’Isla della Cartuja, si tratta di un piccolo isolotto dove potete visitare il Monastero della Cartuja e il museo d’arte contemporanea al suo interno. Questo Monastero è stato fondato nel 1400 e qui Cristoforo Colombo soggiornava durante le soste sivigliane. Durante la Expo fu padiglione della Spagna ed attualmente è il CAAC, ovvero il Centro Andaluso di Arte Contemporanea. Il costo d’ingresso è di 1,80€.

Restando in zona è obbligatoria una visita al Padiglione della Navigazione, dove è appunta raccontata (in quattro sale) la storia della navigazione. Poco fuori è obbligatoria la visita ai giardini Americani, magari per una bel picnic a pranzo.

Nel pomeriggio, dopo il Monastero potrete fare un giro nel centro di Siviglia per visitare la Iglesia del Salvador, o comunque perdervi tra le viuzze della città. Successivamente è consigliabile visitare la casa della Contessa di Lebrija e la Casa de Pilatos che ha tanto da raccontare con un’architettura in pieno stile mudejar.

Se vi resta un po’ di tempo a disposizione vi consigliamo anche di visitare il Museo del Flamenco, per godervi la tradizione flamenca della città. 

Se vi resterà ancora del tempo magari potreste anche decidere di fare una gita fuori porta e visitare qualche città nei pressi di Siviglia. Ecco qualche consiglio.

Cosa vedere nei dintorni di Siviglia

Se avete qualche giorno ancora a disposizione a Siviglia prima di partire, allora è il caso di valutare di fare una gita fuori porta. Ci sono diversi paesini come Carmona o OsunaIl primo in particolare si trova a circa 30 km dalla città ed è facile da raggiungere in autobus.

Osuna è un po’ più lontano, ma ci sono diversi autobus che partono ogni giorno da Plaza de Armas.

Se invece avete voglia di vedere una grande città, allora vi consigliamo di raggiungere la più vicina: Cordoba. Raggiungere Cordoba è veramente semplice grazie ai treni, in 1 ora circa sarete nel centro della città e potrete iniziare subito la vostra visita. Se volete evitare il treno potete noleggiare un’auto a prezzi vantaggiosi, oppure utilizzare gli autobus.

Questi sono i consigli per cosa vedere a Siviglia in due, tre o quattro giorni. Vi consigliamo di seguire questa guida per evitare di perdere tempo ed ottimizzarlo al massimo.

By:
Paolo nasce a Milano nel 1979, da 10 anni vive in Andalucia e vuole mettere a disposizione la sua esperienza per i lettori di questo sito che vogliono visitare o vivere in Spagna.
Commenta per primo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *